Archivi categoria: didattica a scuola

Ritmo e movimento

Vediamo come presentare il ritmo attraverso l’esecuzione di azioni che scandiscono la misura musicale.

Si può iniziare utilizzando gli stessi nomi dei bambini (Marco, Anna, Giuseppe, …) che vengono pronunciati e sottolineati con il battito delle mani.

Successivamente vengono evidenziati anche gli accenti: accento forte per il battito sul palmo della mano, accento debole per il battito sul polso. Es: Mar-co = battito sul palmo + battito sul polso. Questa attività porta il bambino a prendere coscienza della differenza di intensità tra un colpo forte e un colpo debole (piano).

Continua a leggere

Scarica l’anteprima dei quaderni operativi musica a scuola primaria

Sono disponibili per gli insegnanti della scuola primaria i miei nuovi quaderni operativi per la scuola primaria.  Non sono dei semplici ebook, ma sono delle vere e proprie piattaforme multimediali in formato digitale.

A differenza di un normale libro, si possono consultare e scaricare online ed offline ed in più si possono visualizzare sulla LIM oppure stampare per tutta la propria classe!

Qui ti inserisco i link per scaricare gratuitamente un’anteprima dei due quaderni operativi musica a scuola primaria. Il primo è indicato per il primo ciclo, il secondo è indicato per il secondo ciclo. Continua a leggere

Esercizio per il ritmo, schede da stampare – prime note

L’approccio alla musica e al ritmo deve avvenire principalmente con esperienze pratiche soprattutto se i nostri interlocutori sono i bambini della scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria. Grazie ad una notazione semplificata, possiamo spiegare in modo semplice ed interattivo come è strutturato il ritmo del nostro semplice esercizio.

Per iniziare spieghiamo che la musica è fatta di momenti in cui si “suona” e dei momenti in cui si sta in “silenzio”.

Il primo momento è decisamente quello del produrre l’evento sonoro mentre il secondo momento è detto pausa musicale . Continua a leggere

i suoni delle cose : idee per la rappresentazione degli effetti musicali

Ci divertiamo con i nostri piccoli allievi a costruire e riprodurre effetti sonori ottenibili con semplici oggetti o con la voce .

Saranno utilissimi per la sonorizzazione di fiabe, racconti, poesie e filastrocche ma anche per accompagnare brani musicali in modo attivo, sviluppando la memoria uditiva e la capacità di cogliere significati e strutture musicali.

L’insegnante guiderà i bambini ad esplorare materiali e gli oggetti senza fornire soluzioni a priori ma accogliendo tutte le proposte alternative che essi presenteranno.

IDEE PER LA RAPPRESENTAZIONE DEGLI EFFETTI MUSICALI:

  • MARE . Poniamo una manciata di riso o di orzo in un palloncino che poi gonfieremo e chiuderemo bene. Il mare calmo si otterrà scuotendo Continua a leggere

La musica a scuola, in quest’anno particolare

Le nuove regole aprono le porte a nuovi scenari anche con l’educazione musicale con i nostri bambini, nel rispetto del distanziamento sociale e della maggiore igiene.

Secondo le linee guida del CTS soprattutto il canto in ambienti chiusi sarà da evitare perché favorisce la “possibilità di aerosolizzazione” . Così come l’utilizzo del flauto in classe sarà da evitare perché questo strumento musicale produce goccioline.

Ma non perdiamoci d’animo: ci sono tantissime nuove opportunità da sfruttare e sperimentare ed il percorso sarà ancor motivante e divertente per i nostri piccoli allievi! Continua a leggere

il ritmo del corpo, il ritmo della musica, spiegato ai bambini

Il ritmo regola e governa l’andamento armonico di tutto ciò che ci circonda e non solo.

Un ritmo determinato muove pianeti e satelliti, il ritmo delle quattro stagioni regola l’andamento della natura , le canzoni sono scandite da un ritmo musicale e noi stessi siamo regolati da un ritmo “biologico”.

Il motore che si trova dentro di noi, il cuore, pulsa in maniera ordinata e la sua velocità è direttamente proporzionale allo sforzo imposto dal fisico o dalle nostre emozioni.

Partendo da questo presupposto possiamo Continua a leggere

twinkle twinkle little star, scheda da suonare

019-twinkle-twinkle-little-starIniziamo a studiare la famosa melodia Twinkle Twinkle little star.

E’ un brano semplice e d’effetto che si suona in brevissimo tempo e senza troppe difficoltà. Il brano è trascritto sul tri-gramma ed ha un’estensione di 6 note.

Ovviamente le note sono “a colori” per facilitare la lettura, l’apprendimento e l’esecuzione per i vostri piccoli allievi utilizzando il nostro piccolo strumento musicale metallofono.

 

Continua a leggere

Lezione multimediale con video con 3 note al metallofono – scuola dell’infanzia e primaria

 

 

VIDEO – LEZIONE

L’approccio alla musica e al ritmo deve avvenire principalmente con esperienze pratiche soprattutto se i nostri interlocutori sono i bambini della scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria. Grazie ad una notazione semplificata, possiamo spiegare in modo semplice ed interattivo come è strutturato il ritmo del nostro semplice esercizio.   (Continua…)

Continua a leggere

Metallofono, infanzia a colori – video lezione n.1

 

Per iniziare spieghiamo che la musica è fatta di momenti in cui si “suona” e dei momenti in cui si sta in “silenzio”. Le note, per il momento, durano tutte UN BATTITO.

Troverai nel brano dei momenti in cui si suona e dei momenti in cui bisognerà contare e scandire solo i silenzi. Nell’immagine noterai la figura musicale della nota che dura “un battito” e la figura della pausa che dura “un battito” ( ci piace disegnarla come una “zeta” affusolata con una “c” sotto)

Continua a leggere