Una lezione di musica a scuola primaria, scheda didattica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

       Per stabilire la durata delle note musicali vengono utilizzati degli accorgimenti grafici che le rappresentano in maniera standard.  Vedremo che all’interno delle canzoni ci  saranno anche dei momenti in cui non bisognerà suonare, ma semplicemente stare in silenzio ed aspettare la nota successiva. Questi momenti di silenzio in musica si chiamano “pause” e come le note musicali hanno una Continua a leggere

Notazione Musicale – il maxi Pentagramma

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

notazione musicale

Notiamo come la griglia dei quadratini di un quadernone a quadretti per la didattica tradizionale è progettato per esser proporzionale al livello di apprendimento/età del bambino nel ciclo di studi. Analogamente le linee di un quadernone a righe hanno dimensioni e forme proporzionate all’età. Molti quadernoni hanno addirittura, nella copertina posteriore il marchio di approvazione per una visione sicura di FederOttica (Federazione Nazionale Ottici Optometristi). Continua a leggere

Lezione multimediale con video con 3 note al metallofono – scuola dell’infanzia e primaria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

 

VIDEO – LEZIONE

L’approccio alla musica e al ritmo deve avvenire principalmente con esperienze pratiche soprattutto se i nostri interlocutori sono i bambini della scuola dell’infanzia e del primo ciclo della primaria. Grazie ad una notazione semplificata, possiamo spiegare in modo semplice ed interattivo come è strutturato il ritmo del nostro semplice esercizio.   (Continua…)

Continua a leggere

PROPEDEUTICA MUSICALE con lo strumentario Orff

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • “La musica si impara facendola e non astraendola” Carl Orff

Un pò di informazioni sul metodo Orff che noi utilizziamo per i nostri allievi più piccoli.

strumentario orffL’Orff-Schulwerk è una metodologia di insegnamento della musica che nasce da una serie di esperienze didattiche nate dal compositore Tedesco Carl Orff nei primi anni trenta.
Il metodo Orff tiene in particolare considerazione il fattore ritmico nella sua totalità, quindi la sua importanza nel movimento, nella voce e nella musica strumentale.

Attraverso le sperimentazioni effettuate da Orff possiamo conoscere le caratteristiche fondamentali ovvero la ricerca dell’elementarità e la metodologia pratica. Musica elementare è musica a misura di bambino, comprensibile e accessibile attraverso l’utilizzo della scala pentatonica (ad esempio Do Re Mi Sol La).  Continua a leggere

I silenzi musicali : le pause

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Educare alla musica significa principalmente educare all’ascolto delle sorgenti sonore, le quali producendo vibrazioni si propagano nell’aria e vengono captate dal nostro corpo, dal nostro udito.

Con la nostra fantasia proviamo ad associare i vari colori con un determinato suono, o rumore. Solitamente mi piace far associare colori chiari a suoni armoniosi, colori forti a suoni intensi e colori scuri a rumori fastidiosi. Continua a leggere

Le figure musicali semplici, scheda didattica primaria

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per stabilire la durata delle note musicali vengono utilizzati degli accorgimenti grafici che le rappresentano in maniera convenzionale.

Vedremo che all’interno delle canzoni ci  saranno anche dei momenti in cui non bisognerà suonare, ma semplicemente stare in silenzio ed aspettare la nota successiva. Questi momenti di silenzio in musica si chiamano “pause” e come le note musicali hanno una precisa notazione in base alla durata del silenzio.

Le figure musicali e le pause vengono inserite nel pentagramma in gruppi di valore uguale, chiamati battute. Le battute sono delimitate da lineette verticali chiamate pezza battute. Il valore delle battute è determinato da un segno posto all’inizio del brano musicale, dopo la chiave. Solitamente il tempo all’inizio di un brano è Continua a leggere

Schede musicali per presentare le note a colori

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per iniziare ad impostare le note sul rigo musicale  abbiamo parlato  della possibilità di iniziare ad impostare le note in maniera più graduale ed a misura di bambino rispetto alla tradizione notazione sul pentagramma… vediamo come …

Le note musicali sono 7 : Do – Re – Mi – Fa – Sol – La – Si . Si rappresentano con dei “pallini” che vengono posti in maniera specifica sul pentagramma ( rigo musicale che è formato da Continua a leggere

Frà Martino, con le note colorate

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
    18
    Shares

10646682_625992707511258_716369552759875459_n       Vi presento una lezione musicale sulle note colorate che potrete offrire ai vostri piccoli allievi in maniera semplice e divertente: insegneremo loro la famosissima canzone “Frà Martino”  e vi assicuro che il risultato sarà straordinario!  Il nostro scopo sarà
quello di motivare i bambini  in brevissimo tempo e creare in loro soddisfazione e gratificazione attraverso lo studio di una semplice melodia che li aiuterà a scoprire le note musicali. Nel nostro caso sarà ancor più divertente perché come primo approccio useremo delle note speciali: le note colorate! I bambini riusciranno a leggerle e a suonarle rapidamente!

   Occorre avere a disposizione Continua a leggere

Lezione di musica “facile” per la scuola dell’infanzia – Suono il RE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questo breve articolo scoprirai come realizzare un semplice gioco musicale con i tuoi allievi più piccoli della scuola dell’infanzia.

Imparerai come utilizzare una semplice notazione musicale “a misura di bambino” per stimolare la fantasia e suonare subito  il brano proposto con e senza strumento musicale.

Possiamo utilizzare il nostro piccolo metallofono oppure interpretare il brano attraverso il nostro corpo… e qui ti spiego esattamente come fare! (continua…) Continua a leggere

Suoniamo subito due note, DO e SOL . Video-spartito

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


L’approccio alla notazione musicale deve essere innanzitutto pratica. Oggi è fondamentale imparare “facendo” e la pratica laboratoriale è sempre messa al primo posto.

L’esperienza musicale, in questo caso proposta con un semplice brano caratterizzato da due sole note, il DO ed il SOL, va vissuta innanzitutto dal punto di vista pratico.

Come prima fase, le note possono trasformarsi in suoni di particolari oggetti (sia di strumentini a percussione sia oggetti comuni) oppure possono Continua a leggere