Suoniamo con gli oggetti – 2 video spartiti facili

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quando non  abbiamo lo strumento musicale utilizziamo a scuola per l’ora di musica il nostro corpo ed oggetti di uso comune. Qui ti spiego come iniziare.

Innanzitutto spieghiamo che la musica è fatta di momenti in cui si “suona” e dei momenti in cui si sta in “silenzio” (pausa musicale) . Le note, per il momento, durano tutte UN BATTITO.

Nel brano proposto ci sono note e pause. Associamo la percussione o lo strofinamento  di particolari oggetti alle note ed alle pause.

Vediamo come…

Nell’immagine qui sotto trovi  la figura musicale della nota che dura “un battito” e la figura della pausa che dura “un battito” ( disegniamo la pusa come una “zeta” affusolata con una “c” sotto)

Il primo momento è decisamente quello del produrre l’evento sonoro mentre il secondo momento è detto pausa musicale . 

Nel brano proposto SUONA DO-SOL troveremo la nota  DO  che si disegna come un pallino sotto il rigo musicale attraversato da un taglio addizionale (baffetto per gli amici 🙂 ) e la nota SOL che si disegna come un pallino posto ed intersecato dal secondo rigo inferiore del pentagramma.

Per la notazione quindi utilizziamo solo i due righi inferiori del pentagramma (bi-gramma)

Le note saranno anche a colori perché utilizzeremo l’associazione nota/colore del nostro strumento musicale metallofono. Sul nostro piccolo strumento musicale metallofono la nota DO è di colore BLU , il SOL è di colore ARANCIONE.

Quindi se non usiamo il  metallofono proviamo l’esecuzione con il nostro corpo e con oggetti di uso comune:

Esempio 1

  • Nota DO= battito di mano   (CLAP)
  • Nota SOL= schiocco delle dita   (SNAP)
  • Pausa = silenzio (dito “shhhhhh“)

Esempio 2

Dividiamo la classe in due gruppi : Gruppo A  e Gruppo B (gruppo A bambini che sono nell’aula a sinistra, gruppo B bambini di destra)

  • Nota DO e pausa = Gruppo A = Battito della mano destra sul petto (DUM)  + schiocco delle dita (SNAP)
  • Nota SOL e pausa = Gruppo B = Battito sulla coscia (PAT) + schiocco delle dita (SNAP)

Esempio 3

  • Nota Do e pausa = Gruppo A = Bicchiere sul banco (mano sinistra) + strofinamento mano sul cartoncino (mano destra)
  • Nota SOL e pausa = Gruppo B = percussione del barattolo di latta con il cucchiaio (mano sinistra) + strofinamento mano sul cartoncino (mano destra)

 

 

 

 

 

 

 

 

Esempio 4

 

  • Nota Do = Gruppo A = Percussione del barattolo
  • Nota SOL = Gruppo B = (SNAP) schiocco delle dita
  • Pausa = Gruppo B = strofina due fogli di giornale

 

Ecco lo spartito SCARICABILE E STAMPABILE.

 

Come in figura vedi la nota che dura un battito e la sua relativa pausa

USA i  VIDEO-SPARTITI  con tempi progressivi di esecuzione, da quelli con il ritmo più lento a quelli con il ritmo più veloci.

Il tempo indicato sugli spartiti (il tempo di esecuzione) corrisponde esattamente alla scansione del tempo dei secondi in un minuto.

Quindi il tempo 60 btm (battiti per minuto) sta proprio ad indicare che il battito coincide esattamente con la scansione dei secondi ( se hai un orologio a lancette potrai notare la precisione della scansione).

Per tale ragionamento va da sé che il tempo maggiore sarà più veloce!

Qui trovi il brano  con la base B a tempo 76 e la base C più veloce a tempo 92.

Noterai che per la preparazione è importantissimo eseguire la base più lenta.

 

Grazie allo spartito digitale l’esecuzione è ancora più facilitata.

Compito dell’insegnante è spiegare la differenza tra suoni e pause… infatti il brano è caratterizzato solo da questi due elementi.

E se si ha a disposizione qualche strumento didattico a percussione puoi sostituire con un pò di fantasia le associazioni gesti/suoni proposti.

Buon lavoro con la musica a scuola!

maestro Alessandro Di Millo

 

Dal portale didattico>>> nel metodo e corso >>> MUSICA per GIOCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *