Ascoltiamo ed analizziamo “l’autunno” di Vivaldi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’autunno è una stagione che grazie ai suoi colori riesce sempre ad emozionare.

Musicisti, poeti, scrittori ed artisti hanno tratto fonte di ispirazione da questa stagione, componendo opere che ne rispecchino le caratteristiche. Molte volte questa stagione è stata descritta come malinconica, fredda e triste ma i suoi mille colori riescono a scaldare costantemente i nostri cuori.

Con i nostri piccoli allievi scopriamo uno dei grandi della musica classica partendo da una stagione: ascoltiamo ed analizziamo L’Autunno di Vivaldi.

Questa versione con i bellissimi disegni disney.

 

Questa una versione con delle bellissimi immagini

 

L’Autunno è un concerto per violino, archi e clavicembalo : si descrive in maniera magistrale alcuni aspetti caratteristici di questi mesi dell’anno.

In particolare vengono esaltati la vendemmia e il vino. Protagonista del primo movimento è il dio romano Bacco e la festa dei contadini intorno al vino.

Il testo del sonetto che Vivaldi associa all’Allegro di questo concerto recita così:

Celebra il Vilanel con balli e canti
Del felice raccolto il bel piacere
e del liquor di Bacco accesi tanti
finiscono col sonno il lor godere.

Il secondo movimento dal titolo I Dormienti Ubriachi offre un clima trasognato e tranquillo tipico di un dopo festa.

L’ultimo movimento invece descrive la caccia, come tipica attività autunnale:

I cacciator alla nov’alba a caccia
con corni, schioppi e cani escono fuore.

L’allegro esprime proprio il martellante ritmo di caccia.

Dall’ascolto possiamo cogliere l’occasione per fare un’esperienza di drammatizzazione con i bambini su queste tre scene ben definite, lasciando scorrere la musica, affiancandovi la lettura dei versi ma anche l’osservazione di immagini che coinvolgono altri linguaggi artistici come i dipinti de L’Autunno di Monet e del famoso Bacco di Caravaggio.

La musica ci offre lo spunto per coniugare diversi linguaggi , dall’analisi dei sonetti allo studio di varie opere d’arte ma anche semplicemente partendo dall’osservazione della natura che ci circonda, dai sapori ed odori.

Inoltre dal punto di vista musicale è interessante analizzare il movimento ed interpretare le sue principali caratteristiche:

  • INTENSITA’ – Contrapposizioni molto evidenti dei temi eseguiti “piano e forte”
  • TONALITA’ –  Contrapposizioni tra armonie maggiori (allegre, solari, giocose) ad armonie minori (cupe, tenebrose, tristi)

Buon ascolto e buon lavoro a scuola, con la musica!

maestro Alessandro Di Millo

dai uno sguardo ai materiali didattici su >>>portale multimediale 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *