Giochi di respirazione per bambini (alcuni esercizi)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Giochi di respirazione per bambini (alcuni esercizi) . Vediamo come insegnare ai nostri piccoli allievi alcuni semplici esercizi utilizzando la voce.

Impareranno a controllare il respiro e soprattutto ad utilizzare in modo corretto la voce per interpretare le nostre canzoni.

  •  Inspiriamo dal naso.
  • Espiriamo dalla bocca.
  • Espirazione “controllata”.
  • Inspirazione ed espirazione ritmate.
  • Ci alziamo in piedi e facciamo tre respiri molto profondi: inspiriamo con il naso (con i bambini piccoli controllare che sia pulito e libero),espiriamo con la bocca.
  • Immaginiamo di essere il vento: soffiamo prima piano, poi sempre più forte e poi di nuovo piano.
  • Abbiamo freddo alle mani: scaldiamole con il nostro fiato.
  • Impariamo che esiste il diaframma: sdraiamoci per terra supini e proviamo a fare un respiro profondo. Cosa si muove ?
  • Alziamoci in piedi, facciamo un profondo respiro mettendo una mano sulla pancia: verifichiamo se il diaframma è utilizzato o meno.
  • Immaginiamo di dover spegnere una candela posta molto lontano da noi (l’esercizio può eventualmente essere eseguito realmente).
  • Annusiamo tanti fiori diversi messi in fila: un piccola inspirazione per ogni fiore. Tratteniamo ilrespiro per tre secondi così tutti i profumi si mescolano. Ora espiriamo tutta l’aria in una volta in modo da profumare tutta l’aula.
  • Dobbiamo spegnere 10 candele disposte in fila. Facciamo un grande respiro e, usando il diaframma (mano sulla pancia), soffiamo su ogni candela uno “sbuffo” secco.
  • Giochiamo alle imitazioni:

il treno Tsciuff Tsciuff,
la nave Tuut Tuut,
la pentola a vapore Pffff, Cssss,
un’ape che ronza attorno al nostro naso,
una mucca che muggisce,
la sirena della polizia,
il vento (glissando),
l’acqua che scorre sssss, zzzzzz, tsch.

Ora i nostri piccoli allievi sono pronti per eseguire , in maniera più consapevole, le prime canzoni!

Attenzione alla scelta del repertorio che, ovviamente, deve essere a “misura di bambino” !

maestro Alessandro Di Millo

Dai uno sguardo ai nostri >>>  metodi digitali a colori per FARE musica a scuola

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *