Una lezione speciale: “Devono sognare attraverso la musica”

Share

Oggi parliamo di esperienze dirette a scuola con i bambini; la maestra Chiara M. ci racconta le sue interessanti attività con i suoi piccoli allievi. Personalmente mi ha colpito molto il suo modo di spiegare ed i bambini “devono sognare attraverso la musica”… buona lettura, condividi e raccontaci anche la tua esperienza!

         ”Mi chiamo Chiara ed insegno nella scuola elementare di Collecchio in provincia di Parma.

Ti presento un esempio di lezione di musica presso la classe:

Ho fatto ascoltare alcuni brani di Ludovico Einaudi e Mike Oldfield, chiedendo loro di chiudere gli occhi e sognare attraverso la musica.

Ora sto parlando dei vari tipi di strumenti e dopo aver fatto loro scrivere la suddivisione dei vari strumenti (Corde, Aria, Percussione, Elettrici) do loro la possibilità di ascoltare la musica che caratterizza questa classificazione.

Per gli strumenti a corde ho fatto ascoltare i Capricci di Paganini (violino) e Fernando Sor per la chitarra.

Mercoledì parlerò degli strumenti a fiati. Ascolteranno musica balcanica. Ho un vecchio album di Boban Markovich Orkestar di quache anno fa.  Qui un assaggio. Li farò ballare e divertire.

Penso che il miglior modo per dar loro la possibilità di apprendere sia quello (almeno con la lezione di musica) di giocare. E vorrei insistere nel far loro ascoltare musica che valga, non la famosa “Andiamo a comandare”.

Ho un bambino seguito da uno specialista, che suona la batteria. Bene, per lui, ed ovviamente per tutti ho fatto ascoltare i Rage Against the Machine.

Devono sognare attraverso la musica.

Con Ludovico Einaudi ho avuto un commento che mi ha lasciata senza parole: Ho immaginato una piuma che cade. Ovviamente, come fai a non farlo, ho premiato la bambina.  Alcuni hanno difficoltà ad esprimersi da questo punto di vista. Alcuni deridono la lezione. Altri invece, chiudono gli occhi e sognano per davvero.

Spero sia d’aiuto a quanti vorranno organizzare lezioni simili.

Ciao e grazie,

Chiara”

>>>>>ISTRUZIONI UTILIZZO CARTA DEL DOCENTE