Archivi categoria: didattica a scuola

Metti in ordine i suoni – Gioco Multimediale (anche con la LIM)

 

 

 

 

 

Con questo gioco multimediale alleniamo il nostro orecchio e quello dei nostri piccoli allievi a riordinare i gradi della scala di Do Maggiore. L’applicazione è eseguibile su qualsiasi dispositivo connesso ad internet ed a scuola, per chi ha la possibilità, è un validissimo sussidio didattico eseguibile sulla LIM.  Continua a leggere

DIDATTICA DELLA MUSICA: LA MUSICA COME MOMENTO FORMATIVO – video Rai Scuola

L`unità audiovisiva del 1981, al fine di sottolineare il valore educativo e formatvio dei “giochi musicali”, propone una riflessione su alcuni argomenti, tra cui ricordiamo: il senso del silenzio, l`autocontrollo, la dissociazione di singole parti dl corpo, la decontrazione. Continua a leggere

Le note musicali sul flauto dolce

Le note sul pentagramma e le posizioni sul flauto dolce

La scrittura della musica si basa sulla combinazione di due sistemi: il pentagramma, che permette la notazione dell’altezza ed il complesso dei valori musicali, i simboli che si usano per indicare suoni e pause di diversa durata.
Impara a riconoscere rapidamente questi suoni, che utilizzeremo nel nostro corso. Continua a leggere

La primavera di Vivaldi – guida all’ascolto

Nella primavera Vivaldi è divisa in tre momenti:

  • nel primo tempo descrive la danza dei contadini; trilla teneramente un uccellino (violino) poi un volo di uccelli con i loro gorgheggi salutano la primavera; siamo in aperta campagna si sente il mormorio di un ruscello, ma all’improvviso scoppia un temporale si sentono i fulmini, il vento e la pioggia; l’uragano è brevissimo, torna subito il sereno e gli uccelli intrecciano voli festosi nel cielo primaverile.

Continua a leggere

notazione per bambini : suoniamo l’inno alla gioia

alessandro di milloVi presento una lezione di musica con i bambini della primaria con un famosissimo brano : l’inno alla gioia di L.V. Beethoven tratto dal’ultimo movimento della sua IX sinfonia. Come notate nella figura non ho utilizzato il pentagramma standard ma il nostro BIGRAMMA semplificato per una perfetta notazione musicale  a misura di bambino!

Un pò di storia: il pentragramma  o rigo musicale è composto da 5 linee parallele e 4 spazi che si trovano tra le linee: le note musicali si scrivono negli spazi e  sulle righe. Possono essere scritte anche Continua a leggere

Gli strumenti musicali – canzoni per bambini – raiscuola

In questa unità audiovisiva un simpatico direttore d’orchestra dirige Dodò e altri strampalati musicisti, che non riescono a suonare tutti insieme. Impariamo a conoscere alcuni strumenti, come il violino, la chitarra, il pianoforte, la tromba e la batteria, qual è il compito del maestro e come fanno diversi musicisti a suonare in armonia. Infine intoniamo insieme la “Canzone della musica rubata”. Continua a leggere

Con i bambini, analizziamo la “Primavera” di Vivaldi

Le Quattro Stagioni di Vivaldi sono il “Poema in musica della Natura”. Natura ed arte sono strettamente relazionate, complementari, perché evocano la parte migliore di noi stessi. I più grandi pittori, i più grandi scrittori, musicisti, sono sempre stati dei grandi amanti Continua a leggere

tra suoni e rumore – attività a scuola

TRA SUONI E RUMORI .

Ti sei mai chiesto di cosa è fatta la musica? La musica è fatta di … Suoni e rumori. Il nostro orecchio riesce a percepire suoni e rumori. Il suono è tutto quello che ci trasmette una sensazione. Il suono è tutto quello che ci trasmette una sensazione piacevole. Il rumore ci trasmette una sensazione di fastidio.

Con questo strumento musicale di solito si producono Suoni.Risultati immagini per violino Continua a leggere

Note sul pentagramma con la LIM

Nel gioco musicale/multimendiale che vi propongo, l’allievo ha il compito di leggere correttamente le note sul pentagramma ed associarle correttamente cliccando sui pulsanti.

Il pentragramma standard o rigo musicale è composto da 5 linee parallele e 4 spazi che si trovano tra le linee: le note musicali si scrivono negli spazi e  sulle righe. Possono essere scritte anche sopra e sotto il pentagramma usando delle altre linee immaginarie (chiamate tagli addizionali). L’insegnamento classico della musica prevede, come primo approccio, lo studio delle note poste negli spazi ( FA – LA – DO – MI) e sulle righe (MI – SOL – SI – RE – FA).

Continua a leggere