Notazione Musicale – il maxi Pentagramma

 

notazione musicale

Notiamo come la griglia dei quadratini di un quadernone a quadretti per la didattica tradizionale è progettato per esser proporzionale al livello di apprendimento/età del bambino nel ciclo di studi. Analogamente le linee di un quadernone a righe hanno dimensioni e forme proporzionate all’età. Molti quadernoni hanno addirittura, nella copertina posteriore il marchio di approvazione per una visione sicura di FederOttica (Federazione Nazionale Ottici Optometristi).

    Domanda: sapete quanto sono larghi gli “spazi” di un pentagramma standard? Esatto, circa 2 millimetri!!! Immaginate quanta sia la fatica di un bambino costretto a disegnare pallini in miniatura di circa 2 millimetri di diametro perfettamente posizionati sulle linee o negli spazi : una vera tortura!

    Ecco quindi l’esigenza di avere a disposizione un pentagramma a misura di bambino, per definire la precisa posizione dei simboli, delle note negli spazi e sulle linee. Si può pensare di realizzare un pentagramma di grandi dimensioni (5 cm di altezza…) per poi restringerlo gradualmente verso la dimensione standard di circa 9 millimetri nel ciclo della scuola secondaria.

    Come in tutti i processi di apprendimento per conoscere i particolari occorre isolarli, ingrandirli e fissarli nella mente; ed è ciò che vogliamo fare con la realizzazione di un MAXI PENTAGRAMMA. Esso permetterà di inquadrare la precisa posizione dei simboli e delle note permettendo al bambino di avere un approccio graduale e costruttivo con il nuovo linguaggio che stanno per scoprire: il linguaggio universale della musica.

ps. Nella sezione del sito “Materiali Didattici Gratuiti” potete scaricare i fogli pentagrammati e tanto altro materiale!!! 🙂

Maestro Alessandro Di Millo