Come scegliere la chitarra giusta per i bambini

chitarra caratteristicheInsegnare ad un bambino a suonare la chitarra, così come insegnare a scrivere, nuotare o contare, richiede pazienza, costanza da parte di entrambe le parti e  capacità di tenere sempre viva l’attenzione dei più piccoli con esercizi e lezioni sempre nuove e stimolanti. Una volta che i bambini avranno imparato le note e le loro mani avranno familiarizzato con la chitarra e le sue corde, non sarà difficile farli suonare semplici canzoni e ritornelli. Scegliere la chitarra giusta è il presupposto essenziale; se si dà ad un bambino una chitarra troppo grande per lui, egli non sarà in grado di muovere le mani e suonare in modo corretto determinate note o accordi, rischiando così di perdere interesse per lo strumento stesso. La chitarra, anche per chi è piccolo e alle prime armi, deve essere di buona qualità, per abituare subito il piccolo musicista a riconoscere i suoni in maniera pulita e sicura.

guitar-positionLe misure delle chitarra sono classificate in questo modo :

  • chitarra 1/4 : bambini fino ai 5 anni
  • chitarra 2/4 : bambini fino ai 7 anni
  • chitarra 3/4 : bambini fino ai 9 anni
  • chitarra 4/4 :  misura standard, dai 9 anni in su

Ovviamente la misura adatta al bambino varia anche in base alla sua statura ed aspetto fisico in generale 🙂

A questo punto, proprio come accade con l’approccio diogni strumento musicale, il bambino dovrà prendere confidenza con esso, conoscendone la struttura e scoprendo le sue caratteristiche principali. Lasciate pure che strimpelli delle note sulle corde della chitarra, prima con le corde a vuoto, poi magari usando tutte e due le mani; gli sarà utile per riconoscere le note e mantenere alta la motivazione e l’interesse, che potrebbero scemare di fronte a lezioni esclusivamente teoriche.

E’ importante mostrare al bambino come sedersi,  e tenere correttamente la chitarra; suonare insieme sarà un modo divertente ed efficace di imparare la musica e fortificare i rapporti .

Il passo successivo è quello di insegnare ai bambini i primi accordi di base: sarà divertente e sorprendente per loro vedere quanta musica si riesce a suonare con queste poche, semplici nozioni. Anche in questo caso si rendono necessarie capacità di lettura e di ritmo.

Per iniziare nella parte teorica si può far ricorso a dei libri o ai tutorial su internet; anche in questo caso la cosa più importante rimane la pratica e l’esercizio costante di quanto appreso fino a quel momento. Durante la pratica, la mancanza di forza e di agilità delle dita può causare frustrazione nei bambini; sarà compito degli adulti, genitori o insegnanti, di incoraggiare i più piccoli e proporre loro esercizi e giochi adatti alla loro età e alle loro mani.

Ricordate sempre di interessarvi e complimentarvi con i progressi fatti e di non rendere il tempo della lezione o della pratica troppo lungo o noioso, ma di considerare sempre che si sta lavorando con dei bambini che hanno tempi brevi di attenzione e concentrazione e che apprendono meglio se stimolati con il gioco e attività curiose.

chitarra bambiniInfine, date molto spazio all’ascolto del repertorio! Ascoltare è il miglior modo per imparare in fretta!

 

maestro Alessandro Di Millo